Sardegna

Offerte Speciali Vacanze mare Hotels, Club Hotels, Soggiorni con nave inclusa, Alberghi, Residence, affitto Appartamenti, Case vacanze, Villaggi, Agriturismi, Bed and Breakfast, Gastronomia,Last minutes, Benessere in Sardegna, wellbeing, wellness

Sardegna

BOOKING ON LINE SARDEGNA
Vacanze al mare, i ...nostri hotels, villaggi, case vacanza, ville,residence e appartamenti in locazione in Sardegna
Passaggi Nave per la Sardegna con Corsica (Sardinia) Ferries Chiedeteci le nostre TARIFFE DINAMICHE !!

> Vacanze al mare in Sardegna Offerte Speciali Estate
> Transfers

ALGHERO
- Vista Blu Resort - Ville con giardino

ARCIPELAGO DELLA MADDALENA
- Resort Santo Stefano
- Villaggio Touring Club

BADESI
- Residence Badus

BAIA SARDINIA - COSTA SMERALDA
- Club Hotel Li Graniti
- Hotel Club Esse Cala Bitta
- Residence Ea Bianca

BUDONI - TANUANELLA
- Residence Bouganvillage / Le Vele
- Club Hotel Eurovillage

CALA GONONE - DORGALI
- Hotel Cala Gonone Beach Village
- Parco Blu Club Hotel Resort
- Palmasera Village Resort

CANNIGIONE - ARZACHENA
- Blu Hotel Laconia Village
- Blu Morisco Resort & Baja

CARDEDU - OGLIASTRA
- Club Hotel Cala Luas Ogliastra Beach
- Hotel Club Corte Bianca

CASTELSARDO (OT)
- PH Hotel

COSTA REI - MURAVERA - CASTIADAS
- Sant'Elmo Beach Resort
- Limone Beach Resort - Cala Sinzias
- Futura Collection Free Beach Club
- Marina Rey Beach Resort

GOLFO ARANCI - BAIA CADDINAS
- Club Hotel Baia Aranzos

GOLFO DI MARINELLA - PORTO ROTONDO
- Baia de Bahas

ISOLA SANTO STEFANO - LA MADDALENA
- Resort Santo Stefano

OROSEI
- Complesso Marina Resort
- Garden Club/Beach Club
- Club Hotel Torre Moresca
- I Giardini di Cala Ginepro
- Cala Ginepro Hotel Resort
- Club Hotel Cala Liberotto
- Residence Il Borgo
- Hotel Maria Rosaria

PALAU 
- Residence Green Village
- Club Esse Posada Beach Resort
- Club Esse Residence Capo d’Orso
- Club Esse Porto Rafael

PITTULONGU - BADOS - OLBIA
- Hotel Alessandro - Olbia

SAN TEODORO
- Hotel Club Le Rose
- Residenze San Teodoro
- Case Vacanza a San Teodoro
- Club Hotel Baja Bianca
- Appartamenti Grande Baia Resort
- Residence Liscia Eldi

SANTA TERESA DI GALLURA
- Residence Porto Quadro
- Residence: I Mirti Bianchi e Le Pavoncelle
- Marmorata Village
- Borgo Saraceno Hotel Residence & Spa
- Gallura Beach Village
- Club Esse Shardana
- Borgo dei Pescatori Resort

STINTINO
- Villaggio Sea Villas - Ville
- Club Esse Roccaruja
- Club Esse Sporting - Centro Vacanze Roccaruja
- Villaggio Le Tonnare

VILLASIMIUS
- Limone Beach Resort - Cala Sinzias, Costa Rei
- Sant'Elmo Beach Hotel
- Club Sighientu Beach Resort - Quartu Sant’Elena

map

Prodotti Enogastronomici della Sardegna
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

formaggi

La cucina sarda, ovvero la cucina tipica dell'isola della Sardegna, è variegata, caratterizzata dall'insularità e dalla cultura agropastorale, arricchita nella storia attraverso apporti e contaminazioni da contatti e scambi fra diverse culture mediterranee. Varia e diversificata, spazia dalle carni arrostite, al pane, i formaggi, i vini, a piatti di mare e di terra, sia di derivazione contadina che pastorale, di cacciagione, di pesca e di raccolta di erbe spontanee.

Cucina marinara
A Cagliari i piatti tipici sono la Fregula cun cocciula (fregula con le vongole); le Còcciula e cozzas a schiscionera (vongole e cozze cucinate in tegame), e poi la Burrida a sa casteddaia, un piatto a base di gattucio marino, aceto e noci), la Cassòla, una zuppa di vari pesci, crostacei e molluschi; l'Aligusta a sa casteddaia (aragosta condita alla cagliaritana); seguono gli spaghetti con vongole e bottarga e gli Spaghittus cun arrizzonis ossia spaghetti ai ricci di mare serviti anche in varianti con carciofi o con asparagi selvatici).
Nelle coste sulcitane si trovano alcune delle più antiche tonnare del Mediterraneo. La cucina risente dei forti influssi genovesi ed è fortemente basata sulla pesca del tonno rosso e sui prodotti collegati a tale pesca, come la bottarga, il cuore di tonno, il Musciame, la Buzzonaglia, il Lattume senza dimenticare il Cascà, un cuscus di semola con sole verdure, di origine tabarchina.
Nella cucina tipica dell'oristanese e negli stagni di Cabras, ma anche a Bosa, sono molto apprezzate le anguille. Gli stagni sono ricchi di pesce e dalle uova di questi si produce la bottarga di muggine (uova di cefalo essiccate sotto sale) che può essere consumata in sottili strisce condita con olio, oltre che grattugiata sulla pasta. Altro prodotto caratteristico è Sa Merca, costituita da tranci di muggine bollito e salato, avvolti in una sacca di erba palustre, la zibba (Ital. Obione), utilizzata a scopo di conservazione. Si può inoltre gustare una variante della Burrida (gattucio), ma anche muggini arrosto e anguille allo spiedo e poi spigole, dentici e orate.
Ad Alghero le aragoste sono molto pregiate e sono preparate alla maniera catalana ossia bollita con pomodori, sedano e cipolla e accompagnata con una salsa ottenuta dalla testa con aggiunta di succo di limone, olio d'oliva, sale e pepe. Anche la razza in agliata è una specialità algherese e si prepara lessandola e ricoprendola di sugo di pomodoro, aceto, aglio e prezzemolo.
Verso Santa Teresa e l'arcipelago della Maddalena, le insalate di polpo sono una tipica specialità, mentre ad Olbia lo sono i piatti a base cozze, vongole veraci e arselle. Molto singolari e per molti una vera leccornia, sia nel nord che nel sud dell'Isola sono le Orziadas o Bultigghjata ossia gli anemoni di mare infarinati e fritti.

Cucina pastorale e contadina
Si basa su ingredienti molto semplici ed è molto varia: cambia da zona a zona, non solo nel nome delle pietanze, ma anche negli ingredienti. La semola di grano duro (Trigu saldu) sarda produce un tipo di pasta di alta qualità che si presta ad essere lavorata nelle forme più svariate. Benedetto Croce nelle note ad una sua traduzione in lingua italiana di un testo napoletano del 1600, il Pentamerone, spiega come a quei tempi nella Campania e particolarmente a Napoli la pasta venisse chiamata pasta di Cagliari, a conferma che la qualità delle farine sarde era già da lungo tempo conosciuta ed apprezzata.

Antipasti
Come antipasti sono noti i prosciutti di maiale o di cinghiale come quelli di Villagrande e Talana, accompagnati da funghi, olive e formaggi, tra i quali il Pecorino sardo, fresco o stagionato, il Casizolu fresco o arrosto (sovente servito con miele). Oltre ai vari prosciutti sono apprezzate diverse qualità di pancetta, di lonza di maiale e di coppa. Le salsicce e i salumi di Irgoli spesso introducono il pasto delle zone interne, assieme alla Frue o Frughe, ossia il latte cagliato di pecora.

Primi piatti
Alcuni primi: Malloreddus (Gnocchetti sardi), Culurgiones, Lorighittas di Morgongiori, Macarrones de busa, la Fregula, la Zuppa gallurese o suppa cuatta, la Fabadda (favata) nel sassarese, la Panada di Assemini, la Minestra e' merca, fatta con su Succu, un particolare tipo di pasta simile ai tagliolini, con pomodori, zucchine, patate (secondo le varianti), con aggiunta finale di latte di pecora cagliato (Frue); il Filindeu è una pasta di semola finissima, intrecciata in modo particolare e servita con brodo di pecora e abbondante formaggio fresco; su Succu, primo piatto tipico di Busachi, preparato con tagliolini sottilissimi, o capelli d'angelo, cotti nel brodo di pecora, aromatizzati con lo zafferano in stimmi, e conditi con pecorino fresco acidulato.

Secondi piatti
I secondi piatti sono basati non solo sulla carne arrosto, ma anche su quella bollita, in umido o a base di interiora.
Il proceddu o porceddu, l'arrosto di agnello da latte, La carne di agnello costituisce la base anche di varie tipiche Panadas; l'arrosto di capretto da latte; la carne di cinghiale cucinata col metodo a carraxu (cottura in buca interrata). Questa particolare cottura consiste nel riempire la buca di brace per scaldare le pareti; tolta la cenere si stendono sul fondo frasche di mirto e timo adagiandovi sopra il cinghiale e poi ricoprendolo con altre frasche; si chiude poi la buca con la terra e vi si accende sopra un fuoco. Viene anche cucinato in agrodolce, tagliando la carne a tocchetti e rosolandola in un trito di cipolla, prezzemolo, mirto e timo e poi aggiungendo aceto e la passata di pomodoro; Cordula in umido con olive; Spiedino di Trattalia (coratella); lo Zurrette o "sambene" è un piatto preparato con sangue di pecora condito con grasso animale (ottenuto friggendo un battuto di tramacuo "trippa" - l'omento della pecora - in olio extra vergine), cipolla, timo serpillo e mentuccia (puleu, menta selvatica), pecorino grattugiato e pane carasau triturato, cotto all'interno dello stomaco dell'animale, per bollitura o, raramente, sulla brace.
la Berbeche in cappotto ossia la pecora bollita con cipolle e patate, servita con pane carasau bagnato nel brodo di cottura.
i Pillonis de tàccula è un piatto a base di selvaggina, lo zimino o ziminu cotto in grabiglia, il cannaculu (intestino), cuore, reni, fegato e milza, cotte in graticola sulla brace è un piatto tradizionale sassarese. le Monzette ossia le chiocciole (chiamate pure lumache). Su Ghisadu piatto tipico logudorese di carne di pecora o maiale brado rosolata a fuoco lento con pomodoro, alloro, aglio e prezzemolo; il sugo costituisce ottimo condimento per gnocchetti "cicciones" o ravioli "colunzones". L'ispinada piccolo spiedo dove si infilza carne di pecora dei tagli più morbidi, alternata a parti del grasso della schiena.

Pane: il Pane carasau è un pane dalla forma di sottili dischi molto croccanti ottenuti attraverso una doppia cottura nel forno a legna; il Pane guttiau è una variante del pane carasau stesso: viene scaldato nel forno con olio e sale, oppure bagnato ed arrotolato; il Pistoccu è prodotto principalmente in Ogliastra. Si prepara nella stessa maniera del carasau, ma è molto più spesso; il Civraxiu o Chivarzu è una grande pagnotta caratteristica dei Campidani e della Sardegna meridionale in genere; il Coccoi a pitzus è un tipo di pane decorato, un tempo prodotto per le grandi occasioni, oggi sempre presente; il Modditzos (da "modditzi", il lentischio comune nella macchia mediterranea che fornisce il legno profumato usato per la cottura) è di forma circolare e di grande morbidezza, prodotto anche con l'aggiunta di patate, principalmente nella zona di Dorgali ma diffuso su tutto il territorio regionale; lo Zichi, tipico di Bonorva; la Spianada, di forma circolare e morbida, caratteristica del nuorese,
un tempo veniva preparata durante le panificazioni mensili del Pane carasau e consumata nei giorni successivi.

Formaggi
L'Isola attualmente offre la più vasta produzione di formaggi pecorini d'Europa. Sono esportati ed apprezzati in molti mercati, soprattutto in Nord America. Il prodotto è talvolta soggetto a pirateria alimentare e alcuni formaggi, specialmente nelle Americhe, vengono surrettiziamente venduti con il nome di Sardo cheese, ma a volte sono formaggi che non hanno mai visto l'Isola.
Biancospino (Caprino), Bonassai (Ovino), Brotzu (Brocciu) (Ovino), Caciotta Sarda (Ovino), Cagliu (Caprino), Calcagno (Ovino), Casu Conzeddu (Vaccino), Casu de cabreddu (Caprino), Caprino (pasta cruda) (Caprino), Casizolu o Peretta (Vaccino), Casizolu di pecora (Pirittas) (Ovino), Casu Friscu (Formaggio fresco) (Caprino), Casu spiattatu (Vaccino), Dolce di Macomer (Vaccino), Dolce sardo (Vaccino), Fresa (Vaccino), Frue (Ovino), Fiore Sardo (DOP dal 28/11/1984) (Ovino), Formaggio di colostro ovino (Ovino), Fresa (Vaccino), Gioddu (Ovino), Ircano (Caprino), Pischedda (Ovino), Pecorino di Osilo (Ovino), Pecorino Romano (DOP dal 30/10/1955) (Ovino), Pecorino Sardo (DOP dal 04/11/1991) (Ovino), Pirittas (Vaccino), Provolone Sardo (Vaccino), Ricotta gentile (Ovino), Ricotta moliterna (Ovino), Ricotta mustia (Ovino), Ricotta salata (Ovino), Semicotto Caprino (Caprino), Semicotto Ovino (Ovino).

Vini
Alcuni vini D.O.C. sardi: Arborea, Campidano di Terralba, Cannonau, Carignano del Sulcis, Girò, Malvasia, Mandrolisai, vari Moscati, Vermentino e Vernaccia di Oristano.
Alcuni vini I.G.P.: Aversiniadu, Barbagia, Colli sel Limbara, Isola dei Nuraghi, Romangia, Sibiola, Valle del Tirso

PROVINCE della Sardegna
:: Cagliari - CA
:: Carbonia, Iglesias - CI
:: Medio Campidano - VS
:: Nuoro - NU
:: Ogliastra - OG
:: Olbia - Tempio - OT
:: Oristano - OR
:: Sassari - SS

Regione Sardegna
Il nome Sardegna deriva da quello dei suoi antichi abitatori: i Sardi. Ben conosciuta nell'antichità sia dai Fenici che dai Greci,
fu da questi ultimi chiamata Hyknusa o Icnussa (?????ssa), mentre i Latini la chiamarono invece Sandalion.
La sua bandiera ufficiale è la bandiera dei quattro mori, che ha accompagnato l'Isola dai tempi di Pietro I d'Aragona ad oggi.
Geologia:
La storia geologica della Sardegna, insieme a quella della Corsica - sua isola gemella - cominciò circa 100 milioni di anni fa, attraverso gli spostamenti e gli scontri tra la grande placca africana, quella eurasiatica e quella nord-atlantica.
Tra 35 e 13 milioni di anni fa, questi fenomeni crearono una profonda frattura che correva lungo tutta la costa che attualmente
va dalla Catalogna alla Liguria. I relativi lati rocciosi originati da questa frattura sono ancora visibili tra i graniti cristallini che affiorano oggi in Provenza, nel massiccio dell' Esterel - tra Cannes e Fréjus - e poi, oltre il Mare di Sardegna, sulla costa sud-occidentale còrsa e su quella nord e nord-occidentale sarda.
Lungo questa spaccatura, circa 30 milioni di anni fa, si originò il distacco di una micro-placca che comprendeva a Nord-Est le attuali Sardegna e Corsica, e più a Sud-Ovest il complesso delle isole Baleari. Conseguentemente, la rotazione della placca sardo-corsa in senso antiorario, nel suo progredire, determinò il sollevamento dal mare della catena degli Appennini e delle Alpi Apuane. Furono queste le cause che portarono la Sardegna e la Corsica a migrare dalla parte continentale. Esse raggiunsero la loro posizione attuale circa 6-7 milioni di anni fa e al fenomeno della migrazione si aggiunse più tardi la tensione di apertura del Mar Tirreno, che creò conseguentemente la conformazione orientale tra le due isole e la penisola italiana.
Geografia:
In quanto ad estensione, la Sardegna costituisce la seconda isola italiana e dell'intero Mediterraneo (23.821 kmq), nonché la terza regione italiana avendo una superficie è di 24.090 km² : 270 km di lunghezza e 145 km di larghezza. Gli abitanti sono
circa 1,65 milioni, per una densità demografica di 69 abitanti per km².
La Sardegna per zone altimetriche .Dista circa 187 km dalle coste della penisola - dalla quale è separata dal Mar Tirreno -, mentre il Canale di Sardegna la divide dalle coste tunisine che si trovano 184 km circa più a Sud. A Nord, per 11 km, le bocche di Bonifacio la separano dalla Corsica e il Mar di Sardegna, ad Ovest, dalla Penisola iberica e dalle isole Baleari.
Si situa tra il 41° ed il 38° parallelo mentre il 40° la divide praticamente quasi a metà. (Wikipedia)

Località in provincia di Cagliari:
Armungia,Assemini,Ballao,Barrali,Burcei,Cagliari,Capoterra,Castiadas,Decimomannu,Decimoputzu,Dolianova,Domus de Maria,Donorì
Elmas,Escalaplano,Escolca,Esterzili,Gergei,Gesico,Goni,Guamaggiore,Guasila,Isili,Mandas,Maracalagonis,Monastir,
Monserrato
Muravera,Nuragus,Nurallao,Nuraminis,Nurri,Orroli,Ortacesus,Pimentel,Pula (CA),Quartu Sant'Elena,Quartucciu,Sadali,
Samatzai
San Basilio,San Nicolò Gerrei,San Sperate,San Vito (CA),Sant'Andrea Frius,Sarroch,Selegas,Senorbì,Serdiana,Serri,Sestu
Settimo San Pietro,Seulo,Siliqua (CA),Silius,Sinnai,Siurgus Donigala,Soleminis,Suelli,Teulada,Ussana,Uta,Vallermosa
Villa San Pietro,Villanova Tulo,Villaputzu,Villasalto,Villasimius,Villasor,Villaspeciosa.

Località in provincia di Carbonia,Iglesias:
Buggerru,Calasetta,Carbonia,Carloforte,Domusnovas,Fluminimaggiore,Giba,Gonnesa,Iglesias,Masainas,Musei (CI),Narcao,Nuxis
Perdaxius,Piscinas,Portoscuso,San Giovanni Suergiu,Sant'Anna Arresi,Sant'Antioco,Santadi,Tratalias,Villamassargia,Villaperuccio.

Località in provincia del Medio Campidano:
Arbus,Barumini,Collinas,Furtei,Genuri,Gesturi,Gonnosfanadiga,Guspini,Ingurtosu,Las Plassas,Lunamatrona,Montevecchio,Pabillonis
Pauli Arbarei,Samassi,San Gavino Monreale,Sanluri,Sardara,Segariu,Serramanna,Serrenti,Setzu,Siddi,Tuili,Turri,Ussaramanna
Villacidro,Villamar,Villanovaforru,Villanovafranca .

Località in provincia di Nuoro:
Aritzo,Atzara,Austis,Belvì,Birori,Bitti,Bolotana,Borore,Bortigali,Desulo,Dorgali,Dualchi,Fonni,Gadoni,Galtellì,Gavoi,Irgoli,Lei,
Loculi,Lodine,Lodè,Lula (NU),Macomer,Mamoiada,Meana Sardo,Noragugume,Nuoro,Oliena,Ollolai,Olzai,Onanì,Onifai,Oniferi,Orani,Orgosolo,Orosei
Orotelli,Ortueri,Orune,Osidda,Ottana,Ovodda,Posada,Sarule,Silanus,Sindia,Siniscola,Sorgono,Teti (NU),Tiana,Tonara,Torpè.

Località in provincia dell'Ogliastra:
Arzana,Bari Sardo,Baunei,Cardedu,Elini,Gairo,Girasole (OG),Ilbono,Jerzu,Lanusei,Loceri,Lotzorai,Osini,Perdasdefogu,Seui,Talana,
Tertenia,Tortolì,Triei,Ulassai,Urzulei,Ussassai,Villagrande Strisaili.

Località in provincia di Olbia - Tempio:
Aggius,Aglientu,Alà dei Sardi,Arzachena,Badesi,Berchidda,Bortigiadas,Buddusò,Budoni,Calangianus,Golfo Aranci,La Maddalena
Loiri Porto San Paolo,Luogosanto,Luras,Monti,Olbia,Oschiri,Padru,Palau (OT),San Teodoro (OT),Sant'Antonio di Gallura
Santa Teresa Gallura,Telti,Tempio Pausania,Trinità d'Agultu e Vignola.

Località in provincia di Oristano:
Abbasanta,Aidomaggiore,Albagiara,Ales,Allai,Arborea,Ardauli,Assolo (OR),Asuni,Baradili,Baratili San Pietro,Baressa,Bauladu, Bidonì, Bonarcado,Boroneddu,Bosa,Busachi,Cabras,Cuglieri,Curcuris,Flussio,Fordongianus,Genoni,Ghilarza,Gonnoscodina, Gonnosnò,Gonnostramatza,Laconi,Magomadas,Marrubiu,Masullas,Milis,Modolo,Mogorella,Mogoro,Montresta,Morgongiori,
Narbolia, Neoneli,Norbello,Nughedu Santa Vittoria,Nurachi,Nureci,Ollastra,Oristano,Palmas Arborea,Pau (OR),Paulilatino,Pompu,Riola Sardo,Ruinas,Sagama,Samugheo,San Nicolò d'Arcidano,San Vero Milis,Santa Giusta,Santu Lussurgiu,Scano di Montiferro, Sedilo,Seneghe,Senis,Sennariolo,Siamaggiore,Siamanna,Siapiccia,Simala,Simaxis,Sini,Siris,Soddì,Solarussa,Sorradile,Suni,
Tadasuni,Terralba,Tinnura
Tramatza,Tresnuraghes,Ulà Tirso,Uras,Usellus,Villa Sant'Antonio,Villa Verde,Villanova Truschedu,Villaurbana,Zeddiani,Zerfaliu.

Località in provincia di Sassari:
Alghero,Anela,Ardara,Banari,Benetutti,Bessude,Bonnanaro,Bono (SS),Bonorva,Borutta,Bottidda,Bultei,Bulzi,Burgos (SS), Cargeghe, Castelsardo,Cheremule,Chiaramonti,Codrongianos,Cossoine,Erula,Esporlatu,Florinas,Giave,Illorai,Ittireddu,Ittiri,Laerru, Mara (SS),Martis,Monteleone Rocca Doria,Mores,Muros,Nughedu San Nicolò,Nule,Nulvi,Olmedo,Osilo,Ossi, Ozieri,Padria, Pattada,Perfugas,Ploaghe,Porto Torres,Pozzomaggiore,Putifigari,Romana,Santa Maria Coghinas,Sassari,Sedini,Semestene, Sennori,Siligo,Sorso,Stintino,Tergu,Thiesi,Tissi,Torralba,Tula (SS),Uri (SS),Usini,Valledoria,Viddalba,Villanova Monteleone.

 
   
 
logoserapea Serapea viaggi Tel +39(0)771 77 16 32  N° verde 800 - 920942  Mail to: serapea facebook