Basilicata

Hotels,Club Hotels,Alberghi,Residence,Appartamenti,Villaggi,Agriturismo,Bed and Breakfast, Beauty Farms,Relais e Chateaux, Gastronomia,Eventi,Offerte Speciali,Last minutes,Città d'Arte;benessere in Basilicata,wellbeing,wellness

 
hero

BOOKING ON LINE BASILICATA
I ...nostri hotel,hotels,B&B,residence,appartamenti,agriturismi,benessere in Basilicata...

> Offerte Speciali di Stagione
> Basilicata Offerte Speciali Estate

MARINA DI NOVA SIRI (MT)
- Villaggio Nova Siri
- Eco Resort dei Siriti
- Villaggio Giardini d'Oriente

MARINA DI PISTICCI (MT) Golfo di Metaponto
- Ti Blu Village Club
- Argonauti Sea Life Experience

MARINA DI POLICORO (MT)
- Marinagri Luxury Hotel Resort
- Orohotel

METAPONTO (MT)
- Magna Grecia Hotel Village
- Meta Residence Hotel

MARINA DI POLICORO
- Marinagri Hotel & SPA Luxury Resort

SCANZANO JONICO (MT) Golfo di Metaponto
- Villaggio Torre del Faro
- Hotel Club Porto Greco
- Futura Club Danaide

Basilicata

Prodotti Enogastronomici della Basilicata
Tra i formaggi, ottenuti attraverso la trasformazione del latte locale secondo tecniche tradizionali, spiccano il pecorino di Filiano e il canestrato di Moliterno, il caciocavallo podolico e una notevole e variegata produzione casearia.

prodotti

Le aree montuose consentono di produrre e stagionare salumi tra i più tipici della tradizione meridionale: rinomati quelli di Tricarico, Cancellara e Picerno. In questi territori si sta sempre più affermando la produzione di miele di ottima qualità.
Tra i vini il più famoso e apprezzato è l'Aglianico del Vulture, prodotto DOC presente in Basilicata fin dall'VIII secolo a.C. e considerato uno dei migliori vini rossi d'Italia. Nel circondario del monte Vulture sgorgano acque minerali effervescenti naturali, in particolar modo nei pressi di Rionero e la sua frazione Monticchio. Nella zona della val d'Agri è presente la seconda produzione vinicola DOC Terre dell'Alta Val d'Agri. Altra area di produzione vinicola è il Materano che ha ottenuto il riconoscimento della DOC con la denominazione Matera DOC.
Si producono anche oli di oliva extravergini di qualità superiore tra i quali l'olio del Vulture riconosciuto DOP e quello ottenuto dall'oliva majatica di Ferrandina.
Grande pregio hanno le produzioni orticole fra cui il fagiolo di Sarconi IGP, il peperone di Senise IGP, la melanzana rossa di Rotonda DOP e la Patata rossa di Terranova del Pollino PAT. Fragole, uva da tavola, pesche e albicocche vengono coltivate nelle pianure costiere, le pomacee nelle valli che degradano al mare. I frutti di bosco e le castagne caratterizzano le aree interne che ascendono ai monti. La tradizione artigianale delle genti contadine ha tramandato tecniche di trasformazione e conservazione degli ortofrutticoli sott'olio extravergine di oliva.
La lavorazione artigianale della pasta produce forme originali dal grano duro locale. Tra i prodotti da forno risalta il pane di Matera, che ha ottenuto il riconoscimento della IGP.

La Cucina
La regione è caratterizzata da tanti piccoli paesi, borghi e centri rurali spesso separati da barriere geografiche, determinando la necessità di cucinare e mangiare quello che si produceva sul posto, secondo le tecniche messe a punto in loco. Le ricette più comuni, passando da una zona all'altra, da un paese all'altro assumono connotazioni differenti, e vengono realizzate con materie prime differenti.

Le ricette fanno largo uso di carni bianche, carni di agnello, uova, spezie locali come il peperoncino piccante e tutta una serie di verdure coltivate o, molto spesso, spontanee. I primi piatti comprendono tutte le varietà di pastasciutta accompagnata dal ragù. Per i secondi sono spesso utilizzate carni ovine.

Tra le specialità locali ci sono gli gnummarieddi, involtini di interiora di animale; la strazzata, una varietà di focaccia fatta con pepe e origano; l'acquasale, piatto povero fatto con pane raffermo, olio, uova, peperoni cruschi (croccanti) o salame; il sanguinaccio dolce, crema fatta con sangue di maiale con l'aggiunta di ingredienti come vaniglia e cacao amaro; il baccalà con peperoni cruschi; la ciaudedda, stufato di carciofi, fave fresche, patate e pancetta; la soppressata e il salame pezzente, riconosciuti prodotti agroalimentari tradizionali e la famosa lucanica (come fu definita dai Romani questa specialità lucana), diventata, in molti dialetti del nord Italia luganega, un tipo di salsiccia il cui nome deriva proprio dalla parola Lucania; le fave bianche e cicorie, specialmente nell'area materana; il pane cotto, brodo con pane indurito e altri ingredienti tipici.Baccalà con peperoni cruschi

Uno degli ingredienti tipici della cucina lucana, specialmente in Val d'Agri e nei comuni della montagna materana, è il rafano. Viene grattugiato sulla pasta fatta in casa o impiegato come ingrediente della rafanata, una frittata preparata con questo tipo di radice.
Un'altra specialità caratteristica della Regione sono i peperoni cruschi, cioè croccanti come già menzionato. Sono peperoni rossi essiccati che vengono scottati nell'olio d'oliva, spesso accompagnati dal baccalà o utilizzati come condimento nella pasta. Particolarmente noti sono i Peperoni di Senise, noti nel dialetto locale come i zafaran, che hanno ottenuto il marchio IGP.
Tipica lucana, specialmente delle aree interne e montane, è anche la frascatula, variante regionale della polenta.
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

PROVINCE - TARGHE
:: Potenza - PZ
:: Matera - MT

Storia/Cultura
Unica regione d'Italia a doppia denominazione – ma Basilicata è la denominazione ufficialmente riconosciuta –, è una terra in cui la storia della natura e dell'uomo ha lasciato tracce importanti sin dal tempo in cui le terre emersero dalle profondità marine. Anticamente denominata Lucania, dal “lucus” latino perché terra di boschi o perchè popolata dai Liky, antico popolo proveniente dall'Anatolia, o ancora perché terra raggiunta da un popolo guerriero che seguiva la luce del sole, anticamente “luc”, fu chiamata Basilicata per la prima volta in un documento del 1175 derivando probabilmente il nome da “Basiliskos”, amministratore bizantino.
La Basilicata, i cui abitanti ancora oggi preferiscono essere indicati come Lucani piuttosto che Basilischi o Basilicatesi, è stata per lunghi anni una terra in cui sembravano concentrati tutti i grandi problemi del meridione d'Italia. Bagnata da due mari, lo Jonio a sudest e il Tirreno a sudovest, montuosa all'interno con vette che superano i 2000 m di quota, collinare a est e pianeggiante per un breve tratto a sudest, la Basilicata si offre ai viaggiatori regalando il fascino della scoperta delle sue bellezze naturali, della preistoria e della storia, delle tradizioni che in alcune zone hanno conservato ancestrali ricordi delle origini dell'uomo, di una gastronomia semplice e genuina dal marcato carattere mediterraneo. www.aptbasilicata.it

Località in provincia di Potenza:
Abriola,Acerenza,Albano di Lucania,Anzi,Armento,Atella,Avigliano,Balvano,Banzi,Baragiano,Barile,Bella,Brienza, Brindisi di Montagna, Calvello,Calvera,Campomaggiore,Cancellara,Carbone,Castelgrande,Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore, Castelmezzano, Castelsaraceno,Castronuovo di Sant'Andrea,Cersosimo,Chiaromonte, Corleto Perticara,Episcopia,Fardella, Filiano,Forenza,Francavilla in Sinni,Gallicchio,Genzano di Lucania, Ginestra,Grumento Nova,Guardia Perticara,Lagonegro, Latronico,Laurenzana, Lauria,Lavello,Maratea,Marsico Nuovo, Marsicovetere,Maschito,Melfi,Missanello,Moliterno,Montemilone, Montemurro,Muro Lucano, Nemoli,Noepoli, Oppido Lucano,Palazzo San Gervasio,Paterno,Pescopagano,Picerno,Pietragalla, Pietrapertosa,Pignola,Rapolla, Rapone,Rionero in Vulture,Ripacandida,Rivello,Roccanova,Rotonda,Ruoti,Ruvo del Monte,
San Chirico Nuovo,San Chirico Raparo, San Costantino Albanese,San Fele,San Martino D'Agri,San Paolo Albanese,
San Severino Lucano , Sant'Angelo le Fratte,Sant'Arcangelo, Sarconi,Sasso di Castalda,Satriano di Lucania,Savoia di Lucania,Senise , Spinoso,Teana, Terranova di Pollino,Tito,Tolve, Tramutola, Trecchina,Trivigno,Vaglio Basilicata,Venosa,Vietri di Potenza,Viggianello,Viggiano

Località in provincia di Matera:
Accettura,Aliano,Bernalda,Calciano,Cirigliano Colobraro,Craco,Ferrandina,Garaguso,Gorgoglione,Grassano,Grottole,Irsina,Miglionico,
Montalbano Jonico,Montescaglioso,Nova Siri,Oliveto Lucano,Pisticci,Policoro,Pomarico,Rotondella,Salandra,San Giorgio Lucano, San Mauro Forte,Scanzano Jonico,Stigliano,Tricarico ,Tursi,Valsinni.
Marinagri (Policoro)
Marinagri, sulla costa lucana del Mar Ionio, è il punto di partenza per scoprire una terra ricca di fascino e tradizioni, per lasciarsi conquistare dalla magia di un territorio unico. La Basilicata, una regione, due mari, tante esperienze da vivere, mille tesori da scoprire. Una vacanza in Basilicata sa essere incredibilmente nuova e inaspettata: è mare con le splendide spiagge incontaminate; è montagna con le superbe Dolomiti Lucane che svettano imponenti verso il cielo; è arte con i parchi archeologici della costa jonica e le chiese rupestri della Murgia materana; è storia con i Sassi di Matera e l’imponente castello federiciano di Melfi; è natura incontaminata con il Parco del Pollino e le numerose aree protette; è benessere con le Terme di Rapolla e Latronico; è avventura con il Volo dell’angelo tra Castelmezzano e Pietrapertosa; è fede con i suoi numerosi santuari abbarbicati sulle cime delle colline; è cultura con la casa natale del celebre poeta latino Orazio a Venosa o quella dove Carlo Levi visse il suo esilio ad Aliano; è amore per la buona tavola, con vini, oli e numerose eccellenze gastronomiche. Cosa Vedere. Matera, città dei Sassi, un luogo unico entrato a far parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, insieme alle sue numerose chiese rupestri, già Capitale Europea della Cultura 2019. Classificata al terzo posto nelle città più antiche del mondo, costruita circa 10.000 anni fa. Un’architettura arcaica che ha dato origine ad una vera e propria opera monumentale, divenuta attrazione per milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo. E ancora, a pochi chilometri: Oasi WWF Herakleia (Policoro), Museo Archeologico Nazionale della Siritide (Policoro), Parco Nazionale del Pollino e Volo dell’Angelo (Pietrapertosa), La Grancia (Brindisi di Montagna) Tavole Palatine e Museo Archeologico Nazionale di Metaponto.

   
 
logoserapea Serapea viaggi Tel +39(0)771 77 16 32  Mail to: serapea facebook