Ragusa Scicli e Ibla
Marina di Ragusa - Sicilia hotels, residence, bed an breakfast

ragusa

Ragusa (RG) Sicilia occidentale

MENU:
> Homepage Catalogo On Line
> Sicilia
>

... i nostri hotel, residence e bed and breakfast ...a Ragusa e marina di Ragusa

:: Poggio del Sole Resort

KAMARINA - SCOGLITTI
:: Athena Resort
:: Villaggio Stella Marina

ibla

Ragusa - Sicilia
Ibla e Sclicli e Marina di Ragusa

Ragusa
La città si estende sulla parte meridionale dei monti Iblei, è il capoluogo di provincia più a sud d'Italia.
In passato l'intero territorio di Ragusa era ricoperto da una fitta vegetazione mediterranea composta principalmente da querce e allori. Ragusa è stata catalogata nel 2002 patrimonio dell'umanità, è una delle città d'arte più importanti d'Italia, grazie a svariate ricchezze artistiche e archeologiche, eredità della sua storia plurimillenaria.
panoramica notturna
La ricostruzione della città dopo il terremoto del 1693 ha avuto protagonisti famosi quali Vaccarini, Palma, Giovanni Vermexio, Sebastiano Ittar, Vincenzo Sinatra e soprattutto il celebre Rosario Gagliardi. Questi, con l'aiuto di uno stuolo di scultori locali e capomastri, ha contribuito a creare un fenomeno unico e particolare: il Barocco del Val di Noto. Esso è adornato dalla pietra locale, di volute, di vuoti e di pieni, di colonne e capitelli, di statue e di composizioni architettoniche, di cui probabilmente il Duomo di San Giorgio è la massima espressione. Già dalla fine del Cinquecento a Ragusa circolavano libri importanti quali I sette libri di architettura di Sebastiano Serlio, i Quattro libri dell'architettura di Andrea Palladio, le opere di Domenico Fontana ed altri testi di celebri architetti.
barocco cattedrale sclicli
In generale il barocco ragusano è una rielaborazione di opere o disegni, spunto in cui si inserisce il gusto raffinato ed eclettico dell'artista, infatti molti mastri-scultori costituirono la base sulla quale la fantasia, l'estro e l'abilità di questi, riprodusse e personalizzò modelli e schemi, ricavando con la pietra locale, calda e dorata, effetti riferibili solo al barocco ibleo. La maggior parte del patrimonio artistico, con la sola eccezione della cattedrale di San Giovanni Battista e di qualche palazzo settecentesco, si trova nel quartiere antico di Ibla. Il solo quartiere di Ragusa Ibla contiene oltre cinquanta chiese, la maggior parte sono in stile tardo barocco. Anche i palazzi storici sono numerosi.

Ragusa Ibla
antica città dalla quale si sviluppa come ampia propagine la grande parte nuova di Ragusa. È situata nella parte orientale della città, sopra una collina che va dai 385 ai 440 m s.l.m.. Dopo il terremoto del 1693, la città di Ragusa antica fu ricostruita attuando cantieri che produssero opere, edifici e monumenti di gusto tardo barocco, in essa risultano presenti ben 14 dei 18 monumenti della città di Ragusa oggi iscritti nel patrimonio dell'umanità. Ia meravigliosa antica città contiene oltre cinquanta chiese e numerosi palazzi in stile barocco. Nella parte più orientale, si trova il Giardino Ibleo e sono inoltre presenti gli scavi della città antica, chiamata Hybla.
Piazza Duomo
Ragusa Ibla costituì un comune autonomo fino al 1927, quando si riunì a Ragusa Nuova.
Ragusa Ibla è inoltre sede di alcune importanti manifestazioni e tradizioni antiche come Ibla Buskers, Ibla Grand Prize, la festa del Patrono di Ragusa S. Giorgio e la Settimana Santa, vissuta dalle numerose Confraternite attorno alla devozione sempre viva da secoli per il SS. Sacramento esposto in quarantore presso la Chiesa di San Giorgio.

Marina di Ragusa
Marina di Ragusa è una frazione di Ragusa – centro balneare di 2 559 abitanti sui 68 956 ragusani censiti nel 2001 (il 4%) – situato sulle sponde del Mar Mediterraneo. Durante il periodo estivo, a causa del forte flusso turistico, la popolazione aumenta notevolmente.
porto spiaggia balcone
La località si trova a circa 25 km da Ragusa e fra gli altri centri più vicini conta Santa Croce Camerina, Donnalucata e Scicli. È caratterizzata da una lunga spiaggia sabbiosa che si interrompe ad ovest al porto e ad est poco prima della riserva dell'Irminio. Molti corsi d'acqua oggi prevalentemente secchi sfociavano lungo il litorale, e i loro alvei sono stati ricoperti da strade: è il caso dei giardinetti sopra il porto e della strada che sale da Piazza Malta. Le spiagge hanno nomi derivati dalla presenza di locali e più raramente da antica tradizione popolare. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

marina

Serapea viaggi  - Via XXIV Maggio,43 - FORMIA (LT) Tel +39 (0) 771 771632 - N° verde 800 - 920 942 serapea@serapea.it